Venerdì Mag 25

Nuovo Direttivo 2011-2012

Venerdì 13 Maggio 2011 13:31
Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampa

NUOVO DIRETTIVO DELL'ASSOCIAZIONE

VALIDO PER L'ANNO 2011 E 2012


COPIA DEL VERBALE

ASSEMBLEA 2011

Mercoledì 27 Aprile 2011 07:11
Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampa

ASSEMBLEA DEI SOCI

In data 2Aprile ore 21.00, si terrà il primo incontro dell' assemblea annuale dell' associazione LaPerugiaCheVogliamo; la riunione avrà luogo nella sede di Via Luisa Spagnoli 4, Perugia.

Un saluto a tutti

Il Presidente

Lettera aperta dell’AIFVS Onlus alla Governatrice Regione Umbria Catiuscia Marini

Sabato 07 Agosto 2010 14:35
Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampa
Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada – Onlus
sez. Perugia
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.vittimestrada.org
via A. Tedeschi, 82 - 00157 Roma - tel. 06 41734624 - fax 06 233216163


COMUNICATO STAMPA DEL 6 agosto 2010


Lettera aperta dell’AIFVS Onlus alla Governatrice Regione Umbria Catiuscia Marini:


Emerita Governatrice, con questa mia Le rivolgo un appello quale responsabile territoriale
AIFVS. L’Associazione Familiari e Vittime della Strada che mi pregio rappresentare è aderente e sostenuta dalla Federazione Europea, riconosciuta per la sua comprovata esperienza nel settore della sicurezza stradale con decreto del Ministero LL.PP.21.3.01, facente parte della Consulta Nazionale sulla Sicurezza Stradale è abilitata a collaborare all’educazione stradale nelle scuole, rivolge assistenza legale e psicologica quale sostegno e nelle varie forme preventive.
La nostra missione mette al centro la vita ed è volta a fermare la strage stradale attraverso la sensibilizzazione di quanti intendono impegnarsi per il raggiungimento di quei fini.
Lavoriamo per il collegamento con qualsiasi organismo di base o istituzionale, concretamente rivolto all’attuazione degli stessi; la ricerca, l’individuazione, l’elencazione e la conoscenza di massa dei problemi generali e particolari della incidentalità stradale e delle sue conseguenze così come delle soluzioni sperimentate o possibili. Da anni impegnati per la ricerca, l’individuazione e la concretizzazione di posizioni dialetticamente propositive nei confronti delle industrie motoristiche, stradali, petroliere, dell’alcool, delle discoteche e di qualsiasi altra categoria o struttura coinvolta nei problemi dell’incidentalità stradale e delle sue conseguenze.
Come per l’attuazione di campagne, convegni, manifestazioni e di ogni altra utile iniziativa nazionale, internazionale e locale su qualsiasi tema inerente o collegato con quelli della sicurezza sulle strade e della giustizia per vittime e superstiti. Oltre che nel rispetto e per l’attuazione dei fini sociali ed individuali sopra elencati, ci costituiamo parte civile nei processi penali ed interveniamo nei processi civili. La nostra duratura inesauribile  pressione sulle istituzioni a tutti i livelli per la più ampia e puntuale applicazione delle norme esistenti e per l’approvazione di nuove norme, a livello di prevenzione, repressione andamento ed accelerazione dei processi penali e civili ed equità dei risarcimenti, sono risultati utili a quei fini e una piccola testimonianza del lavoro svolto ricordiamo l’obbligo del casco, cinture sicurezza, alcol test, patentino, spot educativi, manutenzioni ecc
Spesso negli ultimi anni vorrei farLe presente senza presunzione, imput e impegni partiti proprio dal nostro territorio divenuti poi modelli nazionali.
Ed è su questo decennale duro quanto “scomodo” lavoro che oggi anche se in parte vediamo certi propositi ed azioni esser adottate nel nuovo codice della strada e di attenzione politica.
Per questo un capillare lavoro di contatto con le realtà aggregate sul territorio, dalla scuola alla strutture religiose, alle forze sociali, agli uffici giudiziari, ai partici politici, ai responsabili amministrativi di riferimento, ai mezzi di comunicazione; è già stato da anni svolto pur avendo ottenuto scarso riscontro locale abbiamo constatato che le argomentazioni sono state prese in alta considerazione e spesso (troppo) utilizzate a mèro fine propagandistico  o a strumentalizzazione di parcellizzazioni, di cui l’interesse alla vita e alla sicurezza stradale è palese esser solo strumentale testimone ne sono i dati ed i giornali che ad oggi che purtroppo parlan chiaro. Ed è per questo trascorso e motivo testimone che il nostro impegno è per la vita, in quanto non rappresentiamo interessi commerciali pur lodando ed abbracciando ogni valida iniziativa, ogni cm guadagnato
non possiamo permettere che tale argomento venga approcciato inadeguatamente o strumentale a creazioni di “strane consortilerie” con soggetti che per loro natura e regole dovrebbero addirittura devolvere parte dei loro ricavi alle attività sopra citate(assicurazioni, bolli, pedaggi, multe..ecc)  oggi scendono in campo per ampliare i propri servizi(pur non avendone riconoscimento alcuno) ricalcando la nostra dialettica con mèro fine di lucro e ampliamento attività forse allarmati dal calo brusco di vendita auto e loro immatricolazioni.
Pertanto  così come abbiamo rivolto appello al Presidente della Repubblica Italiana Napolitano denunciando squallide consortile rie “allegre” e disinibite spartizioni sul mercato dell’INSICUREZZA STRADALE” (35 miliardi/anno) così mi rivolgo a Lei, giovane ma di comprovata e innovativa esperienza e cultura europeista possa in coerenza quale primario obiettivo europeo (tra l’altro disatteso e sanzionato) considerare altrettanto adeguatamente l’argomento ponendolo all’interno della programmazione regionale e tarare ogni attività sulle linee guida che specificano sia le responsabilità che i soggetti chiamati a questo grande impegno che le azioni da fare. Non permetteremo oltre strumentalizzazione e inadeguatezza il cui prezzo paghiamo con sprechi e vite.
Le chiedo pertanto come già richiesto a precedente amministrazione, di costituire il tavolo con i soggeti preposti, ed ognuno faccia la propria parte come delineata e che la ns associazione ricopra pertanto il ruolo che gli spetta ed anche se la nostra natura apartitica “scompiglia i giochi” ne apprezzi il valore poiché noi parliamo con cognizione di causa preparazione a nome dei cittadini dell’Europa e per uno sviluppo sostenibile disposti a cooperare ma anche a raccapricciarci e lottare di fronte a chiunque strumentalizzi tale argomento: la vita.

Distinti Saluti

Mary Mancinelli
Resp AIFVS Onlus
www.vittimestrada.org
email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Pic-nic 4 giugno - DeCrescita

Martedì 06 Luglio 2010 14:52
Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampa
DSC00123 DSC00121DSC00122 DSC00127picnic006 picnic005

PIC-NIC per la Decrescita

Giovedì 01 Luglio 2010 17:10
Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampa

Pagina 6 di 12

PARTECIPA anche Tu a una nuova PERUGIA

Logoass_senza_bordo

Diventa SOCIO di LaperugiachevogliAmo !

Gli Amici

Comitato NO TUBO
ed il Supergasdotto
Comitato Inceneritori ZERO
Rifiuti e Discariche
Ass. Intra
Libri salvati
Centro Riciclo Vedelago
Trattamento rifiuti e produzione risorse
Gestione rifiuti al SUD
S. Severino: Comune virtuoso
Mary Mancinelli ( AIFVS )
scrive... Buche e Malaffare

Da visitare

Voglio Scendere
Blog di Travaglio, Gomez, Corrias
Democrazia In Erba
Consiglio Comunale dei Ragazzi
Blog Paolo Michelotto
Democrazia diretta dei cittadini
Permacultura
L'utilizzo sostenibile della Terra
Copyright © 2018 LaperugiachevogliAmo - via Luisa Spagnoli,4 - 06128 Perugia - Tel 377.188.6647 - CF 94125180540. Tutti i diritti riservati. Questo sito non e' una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001.
powered by Arturo'S Web